Bolzano, 11/01/2018

Lo studio del caso Ötzi approda al celebre Harvard Club di New York

Conferenza e discussione davanti ai membri del club con il “profiler” Alexander Horn e la direttrice del Museo Archeologico dell’Alto Adige Angelika Fleckinger

Su invito del famoso Harvard Club di New York, lo scorso venerdì 5 gennaio Alexander Horn, commissario capo della polizia criminale di Monaco di Baviera e “profiler”, ha presentato il progetto di ricerca del Museo Archeologico dell’Alto Adige sul caso dell’omicidio dell’Uomo venuto dal ghiaccio. Al termine, Horn e Angelika Fleckinger, direttrice del Museo Archeologico dell’Alto Adige, hanno preso parte a una discussione davanti a un pubblico di oltre 200 persone.

Occasione per la serata era il 164° compleanno di Sherlock Holmes, ricorrenza che il club celebra ogni anno invitando esperti in criminologia. Nonostante le condizioni meteo davvero avverse a New York, oltre 200 laureati della prestigiosa università hanno raccolto l’invito affollando il salone delle feste dello Harvard Club a Manhattan.

Horn ha illustrato in primo luogo la sua unità speciale a Monaco dedicata all’analisi dei casi criminali e la metodica applicata per cercare di risolvere casi complessi di omicidio. Le indagini devono partire, a suo dire, da tre domande fondamentali: cos’è successo nella fase antistante al delitto? Come è stato compiuto? Com’era il comportamento del colpevole dopo l’omicidio?
Un importante presupposto per l’analisi dei casi criminali è che essa può fondarsi esclusivamente su fatti. L’attività svolta dall’unità speciale di Horn consiste perciò proprio nello sviscerarli a fondo e selezionare una serie di supposizioni. Un modello di analisi, questo, che si può applicare a ogni caso, anche a quelli irrisolti – i cosiddetti “cold case”, come l’assassinio dell’Uomo venuto dal ghiaccio accaduto 5.000 anni fa.

Il pubblico dello Harvard Club ha assistito con grande interesse all’intervento ponendo a Horn e all’esperta di Ötzi Angelika Fleckinger numerose domande.

Titolo originale della manifestazione:
Sherlock Holmes 164th “Birthday” Lecture in Crime and Detection, by Chief Inspector Alexander Horn, Munich, Germany: Solving a Very Cold Case: The Murder of the Tyrolean Ice Man Ötzi

Foto:
Alexander Horn allo Harvard Club di New York © Museo Archeologico dell’Alto Adige
Alexander Horn e la ricostruzione di Ötzi © Museo Archeologcio dell’Alto Adige/foto-dpi.com


Contatto per la stampa:

Katharina Hersel
Museo Archeologico dell’Alto Adige
Via Museo 43, I-39100 Bolzano
T +39-0471-320114, F +39-0471-320122,
[email protected], www.iceman.it
Facebook: OetziTheIceman

Download Attachments

File Descrizione Dimensione del file
pdf 201801_4I_Harvard 66 KB
jpg auswahl foto (c) South Tyrol Museum of Archaeology
Alexander Horn January 5th 2018 at the Harvard Club
426 KB
jpg _DPI0440LR (c) South Tyrol Museum of Archaeology/foto-dpi.com
Alexander Horn and the reconstruction of Ötzi the Iceman at the South Tyrol Museum of Archaeology
370 KB
Show Buttons
Hide Buttons