Rame step by step: Ritorno alla preistoria

(c) South Tyrol Museum of Archaeology / O. Seehauser

(c) South Tyrol Museum of Archaeology / O. Seehauser

(c) South Tyrol Museum of Archaeology / O. Seehauser

Ritorno alla preistoria 2017

Il fine settimana archeologico da vivere per tutta la famiglia
sab/dom 23/24.9.2017 dalle ore 10.00 alle ore 18.00
sui Prati del Talvera, Bolzano.

Al nostro festival preistorico di quest’anno tutto ruota intorno al rame. In diverse stazioni, esperti di archeotecnica mostrano come viene lavorato e plasmato il rame. Adulti e bambini possono partecipare in prima persona alla creazione di gioielli e ad esperimenti con le proprietà tecniche del rame. E per ristorarsi, tra le diverse stazioni è possibile assaggiare bocconcini che contengono tracce dell’elemento vitale rame.

Assistere e partecipare è gratis.
Anche al Museo Archeologico dell’Alto Adige in questo fine settimana vige l’ingresso libero per le famiglie.
Al museo, oltre all’Uomo venuto dal ghiaccio, è possibile visitare anche la mostra temporanea “HEAVY METAL – Come il rame cambiò il mondo”. L’ascia di rame di Ötzi apre uno sguardo sull’inizio di una trasformazione globale.


Ötzi e il riciclaggio del rame

Il rame non luccica solo nelle grondaie dei nuovi edifici; di rame sono anche le monete nel nostro portafoglio e i nostri smartphone, che senza rame sarebbero solo uno schermo nero! Il rame lo usiamo ogni giorno, è un metallo indispensabile alla vita. Per questo a livello mondiale il rame è offerto sempre a buon prezzo, il riciclaggio conviene. E poiché il rame veniva utilizzato già 5000 anni fa, può ben essere che nel nostro cellulare sia fuso ancora rame dei tempi di Ötzi.
Ötzi portava con sé un’ascia con una lama di rame. Si tratta dell’unica ascia al mondo perfettamente conservata del neolitico. Per lui era un attrezzo multiuso: con l’ascia abbatteva alberi, ne ricavava utensili ed è anche possibile che la utilizzasse per difendersi o attaccare. In ogni caso, per lui aveva un elevato valore. La maggior parte dei suoi contemporanei usava ancora asce di pietra. Per questo i risultati della ricerca dell’archeometallurgia sono avvincenti: le analisi effettuate in questo campo hanno concluso che il rame della lama dell’ascia di Ötzi proviene dalla Toscana. Ötzi aveva acquistato il materiale grezzo dal sud? O addirittura l’intera lama? Quali conoscenze sull’estrazione del rame erano già allora note nella zona dell’attuale Alto Adige?

Show Buttons
Hide Buttons